Greta Van Fleet: il chitarrista Jake Kiszka in ospedale

greta van fleet

La notizia del ricovero del giovane Jake Kiszka è recentissima. Il chitarrista dei Greta Van Fleet è costretto in ospedale da una polmonite che ha impedito alla band di proseguire il proprio tour. 

La notizia è stata rilasciata ufficialmente dopo che i Greta Van Fleet hanno cancellato due show, a Flint e Ypsilanti, in Michigan. Non solo Jake Kiszka, ma anche Josh, suo fratello e cantante della band, sono stati ricoverati a causa di una polmonite. La band ha completato tre date a Kalamazoo, Grand Rapids e Saginaw, facenti parte dei 5 spettacoli che avrebbero fatto nel loro Stato natale, prima di imbarcarsi nel Dreams In Gold Tour. 

Le condizioni di salute dei Fleet

Prima di annunciare che il tour sarebbe ripreso ad Huntington, i Greta Van Fleet hanno rilasciato un comunicato, in cui si legge: "Questo è stato il modo migliore di iniziare un tour, quindi siamo davvero delusi nel fare quest'annuncio". Alla fine, le condizioni di salute del chitarrista si sono aggravate, costringendo la band a rimandare ulteriormente i concerti. 

In un aggiornamento, la band scrive: "Quel che è iniziato come una piccola tosse martedì scorso, è rapidamente trasceso al punto da rendere un ricovero in ospedale necessario. Le ultime 24 ore sono state davvero difficili, coi dottori incerti sulla diagnosi Per fortuna, attente valutazioni hanno portato alla luce una polmonite, trattabile con una terapia già in corso. Siamo grati per la vostra gentilezza e apprezziamo il vostro supporto durante questo momento complicato. Vi promettiamo costanti aggiornamenti sulla situazione". La band ha, inoltre, confermato che la malattia non sia legata al COVID. 

You May Also Like