Alcuni dei pezzi più belli (e meno noti) della psichedelia italiana

Quando si parla di psichedelia italiana si rischia di citare solo gli autori più famosi. Proviamo, oggi, a portare alla luce qualche titolo un po' meno noto ma comunque importante per quegli anni magici. 

Gli anni 60 erano quasi finiti e la frenesia per il rock psichedelico aveva già contagiato il mondo intero, compresa l'Italia (qua per la nostra selezione dei migliori album psichedelici internazionali).

Nessuno poteva allora immaginare che qualche tempo dopo, negli anni 2010, la psichedelia avrebbe fatto il suo grande ritorno in Italia (in una veste certamente diversa) con il titolo di "psichedelia occulta", un movimento artistico underground che, però, riuscì a ottenere un ampio seguito sia in patria che all'estero. 

Ma torniamo al periodo più classico della psichedelia: quali furono, dunque, i lavori "psichedelici" più interessanti e meno conosciuti legati al Belpaese? Scopriamolo.

SENZA ORARIO SENZA BANDIERA dei New Trolls

Nel 1968, i genovesi New Trolls pubblicarono il loro primo disco, SENZA ORARIO SENZA BANDIERA: si tratta di un vero e proprio concept album che unisce intermezzi musicali alle opere del poeta e paroliere italiano Riccardo Mannerini.

All'album collaborò anche Fabrizio de André, che rielaborò le poesie di Mannerini per renderle adatte a essere messe in musica e scrisse anche alcuni testi come quello di Susy Forrester.

AD GLORIAM delle Orme

Le Orme iniziarono il loro percorso negli stessi anni dei New Trolls come gruppo prettamente beat-psichedelico (vi abbiamo parlato in questo articolo del loro omaggio ai Pink Floyd). La loro storia iniziò nella periferia di Venezia nella seconda metà degli anni 60 e, nel 1968, arrivò il loro primo album, AD GLORIAM. Come da titolo, l'album venne inciso solo per la gloria dato che i musicisti erano consapevoli che il loro genere era ancora piuttosto di nicchia e che questo primo album non avrebbe riscosso un gran successo commerciale (come, in effetti, fu).

Nonostante ciò, il disco pose comunque le basi per lo sviluppo del sound ricercato dal gruppo e portato avanti per molti anni fino al suo perfezionamento.  

DEDICATO A de Le stelle di Mario Schifano

Anche conosciuti come Le stelle, la band nacque a Roma negli ultimi anni 60 da un'idea del pittore seguace della pop art di Warhol, Mario Schifano con l'intento di creare i nuovi Velvet Underground italiani. 

I ragazzi de Le stelle furono tra i primi in Italia a dedicarsi alla psichedelia e lo dimostra il loro unico disco, DEDICATO A, pubblicato nel 1967, che segnò fortemente la scena underground italiana del periodo. Qui sotto l'album nella sua versione remastered del 2009

INSEGNE PUBBLICITARIE / NADIA / IL TRENO dei Fantom's

I Fantom's nascono a Torino verso la metà degli anni 60 e, dopo alcune esibizioni live, nel 1966 fanno il loro debutto con il loro primo 45 giri, INSEGNE PUBBLICITARIE / NADIA / IL TRENO, lavoro dalle sonorità decisamente psichedeliche e dal chiaro messaggio anticonsumistico

VIAGGIO ASTRALE degli Astrali

Sempre negli stessi anni e sempre a Torino (città che in quel periodo stava catalizzando molto interesse per la neonata psichedelia) nacquero gli Astrali che, nel loro periodo di attività (tra il '67 e il '68) non pubblicarono alcun disco.

Le loro registrazioni dell'epoca, però, sono state recuperate e pubblicate nel 1995 nel disco VIAGGIO ASTRALE. Il disco contiene alcune splendide cover in italiano dei Byrds e degli Yardbirds e alcuni pezzi originali come Un altro viaggio allucinogeno, pezzo ispirato allo stile dei Pink Floyd.

DANZE DELLA SERA (SUITE IN MODO PSICHEDELICO) dei Chetro & Co. 

Vale la pena citare anche i romani Chetro & co., per esempio, per il loro singolo DANZE DELLA SERA (SUITE IN MODO PSICHEDELICO) che riprende la moda inglese di fondere la psichedelia al sound della musica orientale. Ricordiamo anche che, all'interno del testo, un ascoltatore attento può scorgere alcune citazioni di Pier Paolo Pasolini

Siete appassionati di psichedelia? Dal 16 luglio sarà in edicola uno speciale tutto dedicato al movimento psichedelico.

Commenta Via Facebook

You May Also Like