Come nacque Snaggletooth, il simbolo dei Motörhead?

snaggletooth motorhead

Gli Iron Maiden hanno Eddie, i Megadeth hanno Vic Rattlehead... e i Motörhead hanno Snaggletooth! Qui tutta la storia di una delle mascotte più famose dell'heavy metal: 

Il 21 agosto 1977 i Motörhead debuttavano, prodotti da Ted Carroll della Chiswick Records, con il loro primo album, l'omonimo MOTÖRHEAD. Sulla copertina del disco apparve per la prima volta una strana creatura: una sorta di incrocio tra un cane e un gorilla, con i denti da cinghiale, con tanto di elmo e catena. È la prima volta che compare lo Snaggletooth, anche conosciuto come Snaggletooth B. Motörhead o con il nome di Warpig, e ha una storia curiosa alle spalle. 

In inglese, la parola "snaggletooth" si utilizza per indicare chi ha denti sporgenti o irregolari. E proprio per questo la prima versione della strana mascotte apparsa su MOTÖRHEAD presenta un dente rotto, proprio come Kilmister. Non è un caso che sia stato proprio Lemmy Kilmister a ideare questa creatura, e a affibbiarle il suo soprannome.

Lemmy, infatti, aveva un pessimo rapporto con i dentisti fin da quando, all'età di soli 4 anni, un dentista aveva deciso di toglierli ben 10 denti senza anestesia. L'episodio aveva profondamente turbato il bambino, tanto che Lemmy non tornò a farsi visitare i denti fino all'età di 50 anni. 

Se fu Lemmy a ideare questa creatura ibrida e a decidere di aggiungerle gli accessori che oggi la ornano (elmetto e catena), la mano che la disegnò fu però quella dell'illustratore Joe Petagno. Proprio lui ricorda il momento esatto in cui Snaggletooth prese vita nelle loro menti: "L'ispirazione venne naturale perchè quel giorno ero incazzato! E Lemmy uguale!"

Tanto Petagno quanto Kilmister ne furono entusiasti, ma così non fu per il resto della band, almeno non fin da subito. Lo testimoniano le parole di Eddie Clarke:

Rabbrividii quando lo vidi per la prima volta. Pensai: "Accidenti, questo non è il massimo perché è troppo sopra le righe, di cattivo gusto. 

Con il tempo, però, tutti i membri della band si affezionarono a Snaggletooth, che proprio per questo appare su molte delle copertine degli album dei Motörhead, in versioni sempre più ricercate. Snaggletooth orna la cover del secondo album della band, OVERKILL, ma compare anche su dischi recentissimi come KISS OF DEATH (2006). Tutte queste rappresentazioni sono sempre opera dello stesso autore, Joe Petagno

E non finisce qui: nel 1984 i Motörhead decidono di dedicare anche una canzone a quello che ormai è il loro simbolo, un segno distintivo. Snaggletooth esce nel 1984, all'interno della raccolta NO REMORSE

You May Also Like