Medicine Head: conoscete l’altro “Dark Side of the Moon”?

Questa è la storia di due gruppi britannici che scelsero lo stesso nome per il loro album. Uno sarebbe finito nel dimenticatoio, completamente oscurato dall’altro, pietra miliare della musica.

Il 20 gennaio 1972, al Brighton Dome, i Pink Floyd eseguirono per la prima volta brani che avrebbero fatto parte dell’album THE DARK SIDE OF THE MOON. Il disco sarebbe uscito nel 1973, dopo un anno di registrazione e duro lavoro.

Roger Waters aveva preso il timone della band, allontanandola dalle sperimentazioni pur geniali di Syd Barrett e creando delle tracce intrise di riflessioni sull’esistenza umana, evocazioni di morte, pazzia, ricchezza, conflitti militari. Sappiamo tutti in cosa sfociò questo lavoro: un album che avrebbe fatto la storia della musica, a cominciare dalla copertina.

Un anno prima i Medicine Head, gruppo blues rock inglese, incidevano e pubblicavano il loro terzo album, chiamato (ebbene sì) DARK SIDE OF THE MOON. I Medicine Head erano riconosciuti come artisti validi da personaggi del calibro di Eric Clapton, John Lennon, Pete Townshend. Band attiva tra il 1968 e il 1977, fu per la maggior parte del tempo costituita da John Fiddler e Pete Hope – Evans.

Insomma, di fronte alla coincidenza, i Pink Floyd considerarono l’idea di cambiare il titolo del loro disco in ECLIPSE, ma presto si resero conto del "buco nell’acqua" che stavano facendo i Medicine Head, e decisero di mantenere invariato il titolo.

Per quanto riguarda i Medicine Head, anche se avessero avuto successo con il loro disco – che consigliamo di ascoltare! – è quasi certo che l’eclissi sarebbe avvenuta davvero. Chi poteva reggere il confronto con i Pink Floyd e con il progetto unitario che avrebbe scosso il mondo del rock alle sue fondamenta?

Commenta Via Facebook

You May Also Like