Quali sono le cover più famose di “Yesterday”?

beatles

Il 13 settembre 1965, negli Stati Uniti, i Beatles pubblicavano Yesterday, una delle canzoni più conosciute al mondo, a cui sono seguite così tante cover che possiamo elencarne qui solamente le più celebri.

Paul McCartney aveva 23 anni quando una notte si svegliò con una melodia scritta nella mente. La accompagnavano lontane note jazz, testimoni di ricordi del passato e di un successo già scritto tra le righe. Era Yesterdaypubblicata nel 1965 con l'album HELP! All'inizio aveva un altro titolo (Scrambled Eggs), parole diverse ed era il tormento degli altri Beatles, finché non lasciarono Paul con un quartetto d'archi nello studio di registrazione. Solo. Perché quella era la sua canzone. 

Il testo racconta la fine di una storia d'amore e lo fa con parole così semplici e immediate da cullare anche il più gelido dei cuori. Il ritmo di Yesterday è trainante, ma con dolcezza, e non si può rinunciare a canticchiare il brano dopo averlo ascoltato. Così, non ci sorprende che questo conti il più alto numero di cover nella storia della musica, registrate dal Guinness Book of Records come 1600 in 20 anni, dal 1965 al 1985. 

Eccone qualcuna...

Artisti di grande calibro si sono cimentati nel dare la loro personale interpretazione del brano. Ed è Frank Sinatra che apre le danze nel 1969, con una versione fiabesca dall'eleganza innata che ci fa sognare. 

Lo segue poi Elvis Presley nel 1970, la cui cover da rock ballad riflette molto quella di Paul, ma con lo stile inconfondibile del King.

Lo stesso anno ci prova anche Bob Dylan e la sua è una personalissima interpretazione focalizzata sulla parola, enfatizzata come in una poesia cantata. 

Ma l'annata fortunata non si chiude qui, perché anche Marvin Gaye propone la sua versione, una tra le più belle in assoluto. Nel suo brano si riflettono note blues e jazz, su cui si muove una voce da brividi. 

Nel 1971, invece, un tocco ancora più particolare viene dato da Ray Charles, che colora il brano con la sua voce graffiante.

La sfumatura vocale è ciò che caratterizza maggiormente la cover di Placido Domingo del 1981. La novità sta dunque nella narrazione del brano attraverso la voce di un tenore, che dà profondità al messaggio.

E chiudiamo la nostra breve lista con una cover dal sapore nostrano. Lei è l'iconica Mina e l'anno è il 1993. Nella sua interpretazione, la Tigre di Cremona modula elegantemente la sua voce e fonde le parole in un flusso melodico ininterrotto, accompagnato dalle note di un piano.

La sua cover, come quella di altri celebri artisti, rivela una maturità che il giovane Paul ancora non aveva. Ma è stato proprio il suo spirito giovanile, irriverente, innamorato a rendere Yesterday un enorme successo, tanto da essere ispirazione per moltissime cover in suo omaggio. 

You May Also Like